Friday, March 27, 2009

Lost è dir poco..

... Confuso e felice sarebbe veramente troppo facile, ma ogni tanto mi sa che ci si dimentica del titolo... Prima di guardare l'episodio di questa settimana, m'ero detto: "domani scatta il post su Lost", poi l'ho visto... Mannaggia li pescetti... ma ci provo lo stesso... Anzi parlo d'altro... seeee come no, come no... ceeeeeeeerto... Non sembrerebbe, ma io alla base sono qualcuno d'estremamente razionale, o se preferite nel mio autismo di bassa lega ho bisogno di un certo ordine, quindi Lost lo seguo con fervente approccio logico analizzando via via ogni opzione ed ipotesi possibile... normalemente avrei detto plausibile, ma di certo non si adatta al modus pensandi degli autori di Lost, sta di fatto che come la maggior parte dei sistemi complessi regge su tutta une serie di regole base molto lineari e direi pure alquanto ferree. Io ne ho individuate più o meno una manciata alla quale mi attengo: You can't change the future (nor the past). Sembra strano, anche come affermazione, ma é così, per lo meno fino ad ora, nessuno c'é riuscito e il monito é stato ripetuto più volte... Some people are really hard to kill. Questo non solo in Lost, in un po' tutta la fiction in generale... Ma soprattutto, diffidiamo dalle apparenze... ovvero, Nothing is as it appears. E qui mi fermo perché per altro non mi piace troppo il sottobosco delle speculazioni aka le teorie, ovviamente ne faccio pure io, ma sempre durante l'episodio, poi taccio (ah ah ah, buffone che non sei altro!!) ed aspetto. Perché si sa, fanno sempre quel cazzo che gli pare, però attenzione a ben vedere sono metodici e adorano la ripetizione di certi schemi e tematiche, i personaggi pur facendo cose 'e pazzi perseverano nel loro schema. E qui arriviamo al dunque: io, lo stordito del villaggio, a sto giro ho capito tutto (tutto si fa per dire) a metà episodio, per la precisione ho stranamente colto il gioco di foreshadowing, poi però alla fine non cambia un cazzo perché uno può presagire quanto vuole, ma tanto "Whatever Happened, Happened".

E visto che ieri era giovedì e sì smazzare ho smazzato ma non una cover come mio solito, lo faccio oggi, e pure doppio:
Dent May & His Magnificent Ukulele - When You Were Mine (Prince cover) [emmepitre]
The Decemberists with Petra Haden- Wuthering Heights (Kate Bush cover) [emmepitre]

2 comments:

Peduz said...

Per la faccenda di Lost, concordo su tutto.

Eazye said...

bella!
cominciavo a pensare d'essere il solo! :P