Tuesday, January 08, 2008

Aiemmalegend e parlo coi manichini...

Premessa: se volete una recensione seria su questo film andatevi a leggere queste due, che alla fine dicono più o meno la stessa cosa...: "avrebbero potuto essere molto di più se.." e "un capolavoro mancato" su: FantascienzaMagazine e LaTelaNera.

Allora... Siete pronti? Cercherò di spoilerare il meno possibile... (Vi risparmio tutti i flascebacche perché se no é na caciara!)

Siamo a Manhattan e apparentemente nun ce sta nissuno .. Ma invece ci stanno il Principe di Bel-Air e Rex sulla macchina di Bo e Luke taroccata alla Fast And Furious che fanno come Tom Cruise in Vanilla Sky solo che il manto stradale non é proprio una delizia... inoltre ci stanno pure i cervi supersonici e a Time Square c'é l'erba (nn quella che si fuma) e i lioni (malfatti) di sintesi che 'un ze sa da dove venghino.. (probaboli dallo zoo del Bronx).. niente pterodattili in vista quindi Willy e Rex suo, che si chiama Sam, pigliano il Suv e vanno a casa a farsi du' spaghi... Quando arrivano ti rendi conto che sto fiio de 'na ciufola non solo c'ha du maghine da paura e er cane de razza, ma abita pure a Washington Square... prima d'entrare in casa Willy, che é un po' un fissato dell'igiene, mette la varichina sulle scale di casa così i gatti nun ce pisciano... A casa sua ce sta un botto de cibo in scatola e visto che é un fissato dell'igiene e proprio a posto con la testa non sta, fa il bagno al cane perché non ha mangiato le verdurine.. Poi il Casio suo suona e a Willy je pijia la fissa di chiudere tutti gli scuri.. e là a te che sei spettatore ignaro e ignavo te puzza assai... però già sai che nun é er cane perché ha pijjato er bagno.. In realtà fora ce stanno li mostri e te lo sai perché mentre che Willy s'acciambella cor cane e lo schioppo nella vasca da bagno (?? sarcazzo il perché..) fora ce stanno li urli da 'nfoiato! Poi lui se svejia cor sole in fronte, e te te chiedi: "ma chi li ha aperti gli scuri?" e va be'.. Fa gli esercizi e poi va sotto nel laboratorio dello scienziato pazzo dove ce stanno un Mac da paura e i topi ingrifati.. che lui guarda con la webcam sugli occhiali.. Poi si rompe il cazzo e va da Blockbuster, fa due chiacchere con i manichini (ovvio..) se pija du pannocchie a Central Park e se pija pure pe' Tiger Woods colle manie de grandezza perché gioca a golf sull'ala de 'n caccia SOPRA 'na portaaerei.. e va be'... Er cane suo se sta a smucinà li cojioni e allora segue er babbo de Bambi.. Solo che entrambi finiscono dentro uno squat de tossici.. e allora Willy ha da 'nnà a ripijà er cane suo.. e se caca sotto di brutto... però fa finta de no dicendo che lui é immuno (deficente soprattutto) mentre sta proccupato per il cane.. Quando esce però je rosica na cifra d'essersi cacato sotto.. allora fa tutta na trappola per addescare una tossica-mostra.. che quando poi la vedi ti dici che é la moglie de Voldemort in iperventilazione con la voce de Mike Patton (questo é l'unica informazione vera del resoconto) ..

.. e mi fermo qui per non rovinarvi il terzo atto del film... per altro la parte più brutta e meno riuscita, ad eccezione di un Will Smith psicopatico nel ruolo di Mike Myers e pure di Eddie Murphy in Shrek .. (qui sotto lo spezzone)


Io sono leggenda
( I Am Legend)
Un film di Francis Lawrence.

uscita nelle sale:
venerdì 11 gennaio 2008
.

9 comments:

cru7do said...

raccontato così, mi vien pure voglia di andare a vederlo (con un paio di birre di corredo, sia ben chiaro), nonostante di solito non apprezzi i film tratti da ottimi libri (ma interpretati da will smith che non fa nemmeno la fatica di leggersi il bignami

Alfio Garozzo said...

Io sono ito 'in the air like a camel' e sapevo ben poco del film: scenario apocalittico, will smith, tratto da un libro, e che Gizzo l'aveva già visto ed era rimasto deluso..
Quindi ero pronto per vedere una cacata divertente con esplosioni... invece era una cacata che faceva paura di brutto..
A discolpa del film devo dire che Will Smith invece é una delle poche ragioni per cui andare a vederlo..

Andrea said...

A partire dallo stesso Will Smith, che qui sorprenderà anche i suoi maggiori detrattori con quella che è la sua migliore interpretazione di sempre. Ridotte al minimo le espressioni e i gesti "tipici" che i fans del Fresh Prince hanno imparato a conoscere in anni di TV e roboanti pellicole stra-commerciali, la recitazione di "Smith abbandona le esagerazioni di sempre per abbracciare invece toni e tempi più quieti e riflessivi, mirati all'approfondimento psicologico del suo personaggio e alla costruzione e al mantenimento della tensione attraverso lunghi momenti di introspezione.

Le emozioni, una volta tanto, ci sono e si sentono."

brugo said...

fratè, un romano da manuale.

ma com'è che sti buoni c'hanno sempre er mecchinotsh?!?

heavyhorse said...

non ho capito

admin said...

ma come paolino? che c'é d'oscuro?

chiedo venia...

qualche d'un altro a part l'Alessio e Brugo ha capito...?

i mac sono chiari.. ;)

heavyhorse said...

No, il mio "non ho capito" era esistenziale. nel senso che in quel momento mi sentivo "non ho capito", non era in relazione al post (che mi ha fatto venir voglia di andare a vedere il film).
sto sbroccando probabilmente.

sì.

brugo said...

diteglielo a Obama, allora...

Alfio Garozzo said...

"vivo nella confusione esistenziale sono solo carne al maRcello"

Marcel Proust


.. Obama infatti un po' stinto lo é... e dopo il New Hampshire ja sbiancato!!