Wednesday, February 27, 2008

Il tassista e l'Alzheimer

Stasera rientrando ascolto un messaggio di mio padre: "Fatti sentire che ti devo raccontare una storia a riguardo della nonna e del suo alzheimer e del tassista..." Ora, richiamo mio padre, e per fare lo splendido gli faccio : "Allora cos'é sta storia del tassista col l'alzheimer?". Risposta: "Spiritoso.. -attacca con la storia-" PREMESSA per capire la storia Mio padre era di rientro su Salerno, dove lavora, dopo un passaggio domenicale a Milano da mia nonna, 90 anni sto giro, che é bella persa, ma si ostina a voler vivere da sola (anche perché altre soluzioni non sono neanche lontanamente immaginabili), ed una tappa a Roma lunedì per festeggiare con Dona e il mio bro Teo, il suo 62simo compleanno, che tra le altre cose casca lo stesso giorno di Alex*(*é l'omino serio nel video), della madre di Sab e di... Paola Barsanti, a quanto mi dicono...
Story goes like this... a Salerno ci staranno si e no una trentina di taxi e mio padre, assiduo fruitore, ne conosce all'incirca venticinque e viceversa loro conoscono lui, l'altra sera capita con uno con cui capita spesso, che conosce da quando ancora abitava a Vietri, fuori Salerno; di lui sa che vorrebbe trasferirsi a Laveno, dove ci sono i suoi figli e i nipotini, per stare più vicino a quest'ultimi, di mio padre lui sa che frequentemente sale a Milano a trovare mia nonna, la sua anziana madre nella fattispecie e volendo anche per quanto riguarda il tassista che ovviamente pone la domanda di rito: "Dotto' e sua madre come sta?". A quel punto mio padre inizia a parlare dell'Alzheimer galoppante di mia nonna, ma si rende ben presto conto che il tassista é un po' perso allora incautamente s'addentra in una pericolosa spiegazione su cosa sia l'Alzheimer, sulla perdita della memoria quotidiana / corta, poi di quella lunga, la nozione spazio-temporale, dell'impossibilità di comprendere i ragionamenti logici tipo 2+2, dell'affiorare dei ricordi d'infanzia, e man mano che avanza nella dimostrazione si rende conto che il tassista cambia argomenti, non riesce a seguirlo, allora disperato e un po' sconcertato per farsi capire prova invano con l'esempio pratico: "é come non capire il concetto di serbatoio pieno o vuoto, ho fatto benzina ieri... ma la rifaccio oggi perché non me lo ricordo, e non posso spiegarti perché lo faccio perché non ne sono in grado"...niente .. Silenzio totale da parte del tassista... -forse non l'esempio più appropriato commento io-... GELO ASSOLUTO.... Vorrai mica vedere che pure il tassista c'ha l'Alzheimer?

Riflessione personale a posteriori: Al giorno d'oggi un tassista con l'Alzheimer supplisce la totale mancanza di una nozione spazio-temporale grazie all'utilizzo del GPS (spazio) e del tassametro (tempo).... e fa benzina tutte le mattine... ;)

e in questo momento stanno trasmettendo su France2 Au revoir les enfants di Louis Malle che io andai a vedere nel lontano 1987 con appunto mia nonna.

10 comments:

zen said...

Questo post è megalol!
ciao
z

cru7do said...

hahaha!!!
mi ricorda un po' quella vecchia barzelletta sull'anziana coppia di sposini "gina! come si chiama quel signore che mi disturba sempre quando provo a ricordarmi le cose?" "alzheimer!"

dopo aver macinato un tot di km a salerno, capisco perchè tuo padre si muove in taxi!

Eazye said...

FRAMMENTI SPARSI
.. nel mio errare senza sosta ho letto due cose..
una, scritta da Kekkoz "..in cui una scozzese recita con l’accento del Texas occidentale." qui sul blog di Grazia che mi ha fatto pensare: "ecco dove l'avevo vista.."

e l'altra "e ora che pare che il Prozac sia solo un placebo " Qui da PippaWilson che mi ha fatto arrivare alla seguente conclusione:
che allora tanto vale prendere le Tic Tac (Juno docet) o le Fisherman's Friend... che adesso ho scoperto fanno anche in versione chewing gum..

Gizen said...

Grande riflessione di psicoantropologia urbana!

..riguardo agli antidepressivi, si pensa che l'effetto psicologico effettivo sia dovuto sia all'effetto placebo (andrebbero bene le tic tac a patto che costassero 10 volte di più...altrimenti uno non si autoconvince) ma soprattutto ai fastidiosi effetti collaterali, che distolgono l'attenzione dal problema di partenza.

Eazye said...

iera sera "Il Petroliere"... Ma vi risparmio perché:
a)
Sono stati già versati fiumi d'inchiostro a questo soggetto.. (e confermo quasi tutto, gran film, gran regista, ottimi attori)
b)
Mi ha fatto pensare al Gigante, ma nn voglio lanciarmi in paralleli varii..
c)
Vorrei lasciare per qualche giorno quest'ultimo post, che mi pare ben riuscito...

Eazye said...

Dovrei fare un post solo per questo ma evito...
4 uomini 4 fenomeni, un aneddoto o una frase per ricordarli:
"Non siamo mica a Miami Beach"
L'uomo che inventò il tiro alla fune
Il Tecnico, la voce più roca del mundo
e per ultimo...
Allora signori siiiiiiiilenzio!

cru7do said...

(disclaimer: trip di fuga durante la pausa caffè) festival di arras ad inizio luglio: tu ne sai qualcosa? funziona a biglietti per singolo concerto oppure ad abbonamento?

Anonymous said...

http://www.mainsquarefestival.com/

Eazye said...

Miiiiiiiiiiiiinkia
Ho visto la LineUp ed é da Paura!
The Chemical Brothers + Justice + Boys Noize and more (vendredi 4 juillet 2008)
Mika + The Kooks + BB Brunes + Digitalism and more (samedi 5 juillet 2008)
Radiohead + Sigur Rós + The Dø + The Wombats and more (dimanche 6 juillet 2008)

Ci sono la possibilità "biglietto del giorno" (45,00 €) e il "pass 3 giorni" (135,00 €)

Anonymous said...
This comment has been removed by a blog administrator.