Wednesday, December 05, 2007

Ciccio Pasticcio contro Al Negrone

Questo é un film dove ci stanno un sacco di neri, ma pure un bianco, che però é ebreo.
All'inizio sono due, ma il vecchio muore subito tipo dentro UNIEURO dopo aver distribuito i tacchini.
Allora l'altro non sa che fare, anche perché c'é uno più grosso che gli imbruttisce perché non ha messo i soldi nel boccale, però poi due amici suoi gli fanno pensare che c'ha un cugino al Vietnam, quindi Malcolm X lo va a trovare. Nel frattempo il gladiatore Maximus che ha messo su panza e c'ha il figlio divorziato trova un mione de dollari dentro una macchina e li restituisce e tutti i suoi colleghi sbirri lo guardano male, soprattutto uno, il capo dei Ragazzi della Prateria, che non é che lo guardi però lo spettatore lo sa perché lui ruba la polverina che i poliziotti hanno sequestrato per poi venderla come latte liofilizzato agli stessi che se l'erano fatta togliere. Una volta che Malcolm X arriva a Saigon ti rendi conto che proprio suo cugino non deve essere perché é un botto più chiaro, però lo porta lo stesso dal generale ricchione che gli vende la polverina per fare il latte condensato come gli altri ma più forte, che lui decide di chiamare Blue Magic e vende a metà prezzo tanto ci sta suo cugino che gliela manda con la posta aerea. Siccome ci sono troppi regazzini che la vogliono, Malcolm X fa salire sua mamma e i suoi fratelli che sono proprio tanti, tra cui Common e lo Sperminator di She Hate Me. Poi una mattina li porta tutti a fare colazione e per fare lo sborone fa una dimostrazione con la zuccheriera e dopo li porta in un posto dove ci sono solo nere biotte che non fanno le mignotte, ma lavorano il latte solo con le mascherine ed é per quello che sono biotte, così non rubano. Allora il capo di Maximus gli apre un ufficetto tutto suo a Essex (non quello in Inghilterra, ma nel Jersey), dove ci sono tutti i pulotti bianchi che non rubano e un solo nero che é RZA. Pero Maximus c'ha pure i problemi suoi perché sta litigato con la moglie per il figlio che però il padrino del figlio é il nipote di un mafioso perché Maximus ci gioca a baseball tutte le domeniche da quando era piccolo. Visto che non riesce a trovare i cattivi, una volta, Maximus chiede dei soldi in prestito al capo suo che però finiscono male e allora Maximus deve chiedere al capo dei Ragazzi della Prateria di restituiglieli e che insomma sono segnati, a quel punto l'altro, che c'ha la macchina figa, gli fa che se vuole tornare un'altra volta a Manhattan per vedere un balletto deve prima chiamarlo. Nel frattempo pure i mafiosi italiani comprano il latte condensato all'ingrosso da Malcolm X... Fino a quel momento nessuno sa che il capo di tutti é nero, ma la sera dell'incontro tra Alì-Fraser lui é vestito come un buffone per colpa della moglie e tutti lo sgamano e lo scherzano un poco. Allora gli sparano e lui s'incazza e s'incazza pure perché il nero di Jerry Maguire che fa tanto pappone ci mette le schifezze dentro.. e Malcolm X glielo dice e tipo verso Natale fa saltare la macchina al capo dei Ragazzi della Prateria . Quello poi gli ruba i soldi in casa e lui s'incazza, ma la madre gli dice che non si sparano gli sbirri. Siccome la guerra é finita lui ci ritorna in Vietnam, ma un cugino poco simpatico ha fatto la spia e allora lui va in chiesa e poi in galera e quando esce ci sta il rap.

6 comments:

heavyhorse said...

peggerrimo

Eazye said...

eh be' sì... mi é dispiaciuto un po' farlo su di un gran bel film...

heavyhorse said...

non vado al cinema dal '42. sarà il caso di ricominciare

cru7do said...

cazzo, alla faccia dello spoiler!
;)

zio Gil said...

Ma qqua' spoiler, non ci si capisce una fava.
Bello però :-D

Eazye said...

un po' di spoilerata maschera c'é.. ma mi sono limitato.. ;)